Firma il manifesto AMWAJ

Valorizziamo gli ecosistemi acquatici

Noi – firmatari del Manifesto AMWAJ – ci impegniamo a proteggere, ristabilire e valorizzare gli ecosistemi idrici in Europa, nelle regioni del Mediterraneo e del Medio Oriente, compresi il mare, le montagne, le foreste, le zone umide, i fiumi, le falde acquifere e i laghi.

Chiediamo rispettosamente ai rappresentanti dei media, del business, della ricerca e della politica di creare sinergie attraverso e oltre le coste del Mediterraneo per guidare la coazione verso un’acqua pulita e sostenibile per tutti:

  • Costruire una comunicazione e una leadership tra tutti gli stakeholder
  • Utilizzare strumenti educativi per la nuova generazione e per il pubblico per imparare di più sul significato degli ecosistemi naturali
  • Comunicare sull’uguaglianza di genere in tutte le forme pubblicamente e privatamente
  • Promuovere l’investimento collettivo per il recupero degli ecosistemi legati all’acqua
  • Influenzare la politica per fornire schemi di finanziamento nazionali e locali per un maggiore coinvolgimento dei cittadini e dei residenti
  • Promuovere il ruolo degli incubatori per sostenere iniziative imprenditorialia innovative in materia di acqua ed energia che abbiano un maggiore impatto sociale
  • Creare contenuti relativi all’acqua e all’energia nelle regioni del Mediterraneo attraverso storie sul campo, notizie, articoli e tecniche innovative di storytelling nelle lingue comunemente parlate.

Ci impegniamo a sviluppare contenuti relativi all’acqua e strumenti di comunicazione per attività ad alto impatto al fine di rendere in grado la generazione futura di leader di influenzare e sollecitare i governi nazionali e le istituzioni finanziarie per incrementare le politiche e gli investimenti per proteggere e ripristinare gli ecosistemi relativi all’acqua e promuovere una gestione sostenibile dell’acqua.

Insieme siamo più forti.

Perché ora

Ora è il momento di agire. L’anno 2021 offre diverse opportunità di rilievo per incorporare queste azioni nelle agende nazionali e internazionali:

  • Celebrare il 25° anniversario del Processo di Barcellona (1995) che ha portato al consolidamento politico dell’Unione per il Mediterraneo (42 paesi) che include il Quadro d’azione 2030 dell’UpM per l’acqua.
  • Favorire la comprensione della Convenzione di Barcellona e dei suoi sette protocolli adottati nel quadro del Piano d’Azione Mediterraneo (MAP) che costituiscono il principale accordo ambientale multilaterale (MEA) regionale giuridicamente vincolante nel Mediterraneo e la cui implementazione è una possibilità di riconciliazione con la natura nel perseguimento dello sviluppo sostenibile.
  • Continuando la corsa verso gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) e l’agenda 2030, AMWAJ sottolinea il suo impegno per raggiungere l’SDG 6-garantire la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e dei servizi igienici per tutti- nel Mediterraneo.
  • Dopo il Decennio delle Nazioni Unite sulla biodiversità (2011-2020), AMWAJ si allinea al Decennio delle Nazioni Unite sul ripristino degli ecosistemi (2021-2030).
  • Basandosi sulla direttiva europea sulle risorse idriche (WFD), un approccio più integrato alla gestione dei bacini fluviali fornirà acqua più pulita.
  • Emanazione della ricerca di soluzioni sistemiche di sostenibilità, l’economia circolare sta guadagnando terreno in diversi settori, come i rifiuti, l’acqua e l’energia.
  • Sostenere l’impegno dell’IUCN nel promuovere le soluzioni basate sulla natura (NbS) contro le infrastrutture grigie per migliorare la produzione e la qualità dell’acqua e la resilienza ai disastri.
  • Collegare gli alberi nelle città e le foreste vicino alle aree urbane sta diventando sempre più riconosciuto come una risposta alla resilienza climatica, come evidenziato da Cities4Forests nel loro nexus città-foresta

Perché l’acqua

L’acqua è vitale per tutte le forme di vita:

Acqua per la natura

  • Lasciare i marciapiedi, i giardini e gli spazi pubblici puliti come le nostre case private
  • Piantare alberi sulle strade e incoraggiare gli spazi verdi nelle nostre aree urbane
  • Per insegnarci di più sulle risorse naturali che ci circondano e su come utilizzarle
  • Ripristinare e conservare l’acqua per la resilienza climatica
  • Raggiungere un equilibrio ottimale tra le esigenze della società e della popolazione in crescita e quelle dell’ambiente naturale
  • Creare un ambiente idrico sano (quantità e qualità) per avere un ambiente naturale sano, essenziale per un ambiente umano sano e sostenibile.

Acqua per le persone

  • Sostenere piani strategici per garantire a tutti i cittadini un approvvigionamento idrico accessibile, affidabile e sicuro (per i bisogni umani di base)
  • Costruire infrastrutture verdi per migliorare la resilienza idrica urbana
  • Assicurare la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e dei servizi igienici per tutti.
  • Aprire fondi di collaborazione per investire in progetti idrici locali
  • Fornire acqua potabile e risparmiare/gestire l’acqua in modo più efficiente

Acqua per il cibo

  • Raccogliere l’acqua piovana e riutilizzare le acque reflue per l’agricoltura
  • Fornire acqua di qualità e acqua riutilizzata standardizzata per l’irrigazione
  • Rinnovare i vecchi sistemi (qanat) e implementare nuove tecnologie (desalinizzazione)
  • Raggiungere la sicurezza alimentare con meno stress sulle risorse idriche

Acqua per l'industria

  • Investire nel riutilizzo delle acque reflue e recuperare risorse preziose dalle acque reflue
  • Informare sui rifornimenti idrici e sull’uso dell’acqua
  • Monitorare e misurare il consumo d’acqua per essere più efficienti
  • Implementare una fornitura energetica affidabile per un approvvigionamento idrico sicuro e regolare e per la gestione delle acque reflue.
  • Gestire in modo sano l’acqua richiesta nella produzione di energia per l’estrazione e il trattamento dei combustibili e il raffreddamento nelle centrali elettriche

Passiamo all’azione

Il 2021 segna l’inizio di un decennio critico per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) fissati dalle Nazioni Unite nel 2015 in seguito all’Agenda 2030. La scarsità d’acqua potrebbe far spostare 700 milioni di persone entro il 2030, quindi ci stiamo impegnando dal 2016 per sostenere il raggiungimento dell’SDG 6 – “Assicurare la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e dei servizi igienici per tutti”- concentrandoci sui seguenti obiettivi:

  • 6.1.: Entro il 2030, raggiungere un accesso globale ed equo all’acqua potabile sicura ed economica per tutti
  • 6.4.: Entro il 2030, aumentare sostanzialmente l’efficienza nell’uso dell’acqua in tutti i settori e garantire prelievi e forniture sostenibili di acqua dolce per affrontare la scarsità d’acqua e ridurre sostanzialmente il numero di persone che soffrono di scarsità d’acqua.
  • 6.6: Entro il 2020, proteggere e ripristinare gli ecosistemi legati all’acqua, tra cui montagne, foreste, zone umide, fiumi, falde acquifere e laghi.
  • 6.A: Entro il 2030, espandere la cooperazione internazionale e il sostegno al potenziamento delle risorse dei paesi in via di sviluppo in attività e programmi relativi all’acqua e alle strutture igienico-sanitarie, compresi la raccolta dell’acqua, la desalinizzazione, l’efficienza idrica, il trattamento delle acque reflue, le tecnologie di riciclaggio e riutilizzo
  • 6.B: Sostenere e rafforzare la partecipazione delle comunità locali nel miglioramento della gestione dell’acqua e dei servizi igienici

Tuttavia, non possiamo trascurare l’interconnessione tra i 17 SDGs. Ecco perché, lavoriamo anche con attenzione ai seguenti obiettivi:

  • SDG 13: Intraprendere azioni urgenti per combattere il cambiamento climatico e i suoi impatti
  • SDG 14: Conservare e utilizzare in modo sostenibile gli oceani, i mari e le risorse marine per lo sviluppo sostenibile
  • SDG 17: Rafforzare i mezzi di attuazione e rafforzare la partnership globale per lo sviluppo sostenibile

E abbiamo bisogno del tuo aiuto!

Il successo della conservazione, del recupero e della gestione sostenibile dell’acqua richiede politiche governative nazionali di sostegno sostenute da finanziamenti nazionali e internazionali. Questa rivendicazione può essere raggiunta e messa in evidenza nei media con reportage investigativi di qualità e formati creativi che attraggano la gente.

La tua firma è fondamentale per proteggere e ripristinare gli ecosistemi acquatici. Con il tuo sostegno saremo in grado di amplificare il messaggio e argomentare l’urgenza di dar valore all’acqua. Comunicheremo questo Manifesto e i risultati dei voti regolarmente ai decision-makers e al pubblico più ampio attraverso incontri, conferenze stampa, copertura mediatica e altro.

Stiamo creando risultati sul terreno investendo in piccoli progetti di sviluppo che abbiano un impatto reale sulla vita delle persone in tutto il Mediterraneo. Unisciti a noi facendo una donazione alla campagna 2021 per raccogliere fondi per la foresta del fiume Beirut, e per altri progetti in Tunisia e altrove durante il 2022.

Insieme siamo più forti.

Firma e condividi il manifesto AMWAJ e fai parte dell’onda del cambiamento!

66 hanno firmato il nostro Manifesto.